© 2023 by The Artifact. Proudly created with Wix.com

  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Instagram B&W
 FOLLOW
BiancoPensiero: 
  • Facebook - Black Circle
  • Pinterest - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
 RECENT POSTS: 
Please reload

Please reload

 SEARCH BY TAGS: 

Emma Stone Flapper Gold Girl 2017

March 7, 2017

Ed Eccola la dorata Mia di La La Land ovvero Emma Stone miglior attrice protagonista.

 

 

Allure retro per Emma nella serata degli Oscar 2017. I ruggenti anni 20 sono tornati alla ribalta: abito gioiello, pelle pallida e porcellanata, rossetto scuro, capelli lucenti con sofisticate onde, luccichini e frange che brillano sulle note della musica jazz. Una Flapper Girl Moderna!

Outfit in perfetta armonia con il Film di Chazelle. Aria vintage e sognate, ma basta un trillo dell' iPhone, ed ecco che tutto torna immediatamente alla realtà.

Emma Stone e Ray Gosling in un' immagine celebre del film.

Musica e ballo sono i protagonisti del film esattamente come ha voluto ricordare questo prezioso abito firmato Givenchy Haute Couture.

 

Incantevole il bozzetto postato su Instagram dalla sua stylist Petra Flannery.

Grazie a questa foto si capisce la richezza e complesità del pizzo. Costruito (sembra) appositamente per l'occasione. Su una base di tulle, giochi di cristalli e perline formano decori floreali che si intersecano su una grighia a nido d'ape. Nei punti di sovrapposizione e maggiore concentrazione di perline, il colore tende a scurirsi quasi verso l'ambra donando al pizzo un raffinato movimento di colori: dal bianco al champagne.

Pare che, per produrre l'intero abito, ci siano volute circa 1700 ore ed 11 persone a lavoro. Se i dati siano veri o no, o se il pizzo è stato ricamato a mano questo non si sa (non ero presente :P non ho idea se abbiano gonfiato un po!) ma se è vero, che super lavoro! Soprattuto per la creazione del pizzo, sapienti e meticolose mani hanno ricamato perlina per perlina sul tulle. 

 

 L’abito presenta la caratteristica siluette dritta di quegli anni con un tocco di modenità: scollo a cuore, spalline a bretella, piuttosto larghe, che finiscono nello scollo dietro anche esso piuttosto profondo.

 Dal bacino a terra poi parte una gonna a tubo con applicate una cascata di leggere frange, sul lato sinistro un profondo spacco laterale (funzionale! Altrimenti la poveretta non avrebbe camminato!) molto discreto si nota solo durante la camminata e probabilemente accentua ancora di più il movimento delle frange. Che poi è la parte interessante dal abito e lo rende particolare. Sensualità raffinata nonostante gli scolli profondi, non risulta assolutamente volgare (non che la Stone possa risultare volgare essendo molto magra e priva di forme)

Due foto che mostrano il simpatico gioco che creano le frange.

 

 

 

Curiosità da Oscar! Nel '54 l'icona assoluta di raffinatezza (probabilmente sofisticata anche i pigiama!)

L’eleganza: Audrey Hepburn!

Ha indossato anche lei un Givenchy per ritirare il suo Oscar.

Miglior attrice protagonista in "Vacanze romanane".

L'abito però appartine a tutta un altra storia!

W gli anni 5o ma non ora!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qual suggerimentoper la sposa in stile anni 2o.

Ecco qualche flapper bride:

"Shauna" di Sottero and Midgley 2014

 

Un brand  ha fatto degli anni 20-30 quasi il suo marchio di fabbrica è sicuramnte in mente Jenny Packmham qua due esempi.

"Joy"

"Eden"

 

Fonti per informazioni ed immagini:

Istagram

Pinterest

www.cosmopolitan.it

www.vogue.com

www.vanityfaire.it

www.jennypackham.com

www.maggiesottero.com

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload